"Quel cantiere era un inferno"

 

Annen Pascal entrò nel cantiere di Sigirino sotto il controllo della Condotte-Cossi lo 1/03/2010 e ne uscì con una lettera di licenziamento il 31/01/2012. Pascal ha fatto ricorso al giudice per mancanza di giustificato motivo e il pretore del Canton Ticino gli ha dato ragione.

Pascal ha redatto un dossier di quanto accadeva all'interno del cantiere, ha allertato i sindacati, ha sollecitato la magistratura. Ha fatto il suo dovere in nome della sicurezza sua e degli altri lavoratori. Ha raccontato quello che ha visto e ha subito dentro un cantiere dove i rischi erano talmente elevati che non pareva nemmeno di stare nella civilissima Svizzera, tanto più che Pascal aveva lavorato nel cantiere di Faido, dal versante opposto, dove invece i criteri e le norme di sicurezza erano state applicate con scrupolo e correttezza.

Annen Pascal ha dedicato questo dossier al suo amico e collega Pietro Mirabelli, perchè la sua morte non sia stata inutile e perchè di fronte all'ingiustizia e al sopruso non si resti mai in silenzio.

Grazie Annen

 

N.B. Il dossier è scritto in francese. E' stato da noi operato un riassunto e una sintesi con le citazioni di Pascal. Le parti in corsivo sono commenti nostri al testo.

 

Testo integrale (in francese)

Riassunto e commento (in italiano)